Come pulire le pentole senza rovinarle? A ogni materiale la sua tecnica! Se la vostra batteria di cucina vi fa impazzire perché, dopo 20 minuti passati a sfregare con l’ultimo detersivo uscito sul mercato, non è ancora lucida e pulita, ecco qualche piccolo trucco! Esistono delle soluzioni facili che vi faranno risparmiare tempo e fatica, basterà solo capire di che materiale sono fatte le vostre pentole… :)
Alluminio
Per pulire le pentole diventate nere basta farci bollire dei pomodori. L’acido che contengono ridarà lucentezza al metallo.
Acciaio
Per far brillare a specchio le pentole in acciaio inox, mettete un quarto di bicchiere di candeggina sul fondo della lavastoviglie prima del lavaggio.
Ferro
Contro le macchie di ruggine, applicate dell’olio di oliva: lasciatelo agire prima di pulire accuratamente con la carta assorbente. Non utilizzate l’acqua.
Rame
La ricetta migliore: aceto bollente con 3 cucchiai di sale spruzzato abbondantemente sulle pentole. Lasciatelo agire per qualche minuto e poi strofinate con un panno asciutto.
Smalto
Una soluzione di acqua e candeggina va fatta bollire nella pentola per togliere le macchie scure.
Materiali antiaderenti
Le macchie ostinate spariranno facilmente se nella pentola farete bollire per 15 minuti 2 cucchiai di bicarbonato, mezzo bicchiere di aceto e uno di acqua.

FONTE:http://prontointavola.