• un coniglio di 1,2 kg
  • 4 cucchiai di olio di oliva
  • mezza cipolla
  • una carota
  • 50 g di prosciutto crudo in una fetta
  • uno spicchio d'aglio
  • un rametto di rosmarino
  • un pizzico di maggiorana secca
  • 100 ml di vino bianco
  • 100 g di pomodori pelati
  • sale e pepe q.b.
Il coniglio al prosciutto e vino bianco è un secondo piatto di carne gustoso realizzato in padella con un ricco soffritto di cipolla, carota e prosciutto crudo, il tutto aromatizzato dal vino bianco, dal rosmarino e dalla maggiorana. Non fate asciugare troppo il coniglio in cottura, visto che il suo principale condimento nel piatto dovrà essere proprio il fondo di cottura. Potete sostituire il prosciutto crudo con cubetti di pancetta e aggiungere, se preferite, una foglia di alloro per accentuare l’aroma!
PROCEDIMENTO
Tagliate il coniglio già pulito in pezzi. Preparare il soffritto ponendo in una casseruola l’olio, lo spicchio d’aglio, la cipolla a fette sottili, la carota e il prosciutto a cubetti. Appena il soffritto prende colore, unite il coniglio, la maggiorana e il rametto di rosmarino lavato e asciugato.
Fate rosolare il coniglio per circa 15 minuti a fuoco vivo, irrorate con il vino bianco e, mescolando di tanto in tanto, fate evaporare la parte alcolica. A questo punto aggiungete i pomodori pelati, il sale e il pepe. Coprite con il coperchio e lasciate cuocere per altri 20-30 minuti.
Fate in modo che il fondo di cottura non si asciughi troppo ma, se dovesse accadere, integrate con l’acqua bollente o con un brodo di carne leggero. Servite caldo.