COME FARE LA Tagliatelle al ragù bianco



■ Preparazione

Tagliatelle al ragù bianco
Per preparare le tagliatelle al ragù bianco iniziate a mondare e tritare finemente sia le verdure (1) che la salvia e il rosmarino. Ponete l’olio in un tegame capiente e fatevi imbiondire l’aglio schiacciato assieme a cipolla, carota e sedano tritati; aggiungete la salvia e il rosmarino sminuzzati (2),  la pancetta (3),
Tagliatelle al ragù bianco
la carne trita e la salsiccia fresca (4); fate rosolare a fuoco allegro, mescolando per dividere e spezzettare la carne. Aggiungete due foglie di alloro e lasciate soffriggere il tutto per qualche minuto, poi versate nel tegame il vino che lascerete sfumare a fuoco dolce (5); unite qualche mestolo di brodo (6), il pepe e poi coprite la pentola con un coperchio e lasciate cucinare a fuoco basso per circa un’ora, mescolando e aggiungendo il brodo di tanto in tanto. Trascorso il tempo necessario, aggiungete il basilico sminuzzato, mescolate e spegnete il fuoco. Lessate in abbondante acqua salata le tagliatelle, scolatele ancora al dente e conditele con il ragù bianco preparato; servite immediatamente.

■ Consiglio

Volendo per realizzare il ragù bianco, potete utilizzare anche della carne di tacchino, manzo, vitello, coniglio, ed aggiungere a piacere qualche insaccato (come nel caso della soppressata da me utilizzata) o dei funghi porcini essiccati (che terrete in ammollo in acqua calda per qualche minuto per farli rinvenire).

Il ragù bianco così preparato può essere utilizzato per farcire lasagne, cannelloni, crepes; potete anche prepararne una quantità maggiore e poi congelarlo (magari in bicchierini di plastica coperti da alluminio) in porzioni comode da scongelare al momento opportuno.