COME FARE INSALATA RUSSA

Ingredienti

■ Preparazione

Insalata russa
Lavate le patate e le carote, sbucciatele (1) e tagliatele a dadini grandi non più di un pisello (3-4).

Insalata russa
Mettete intanto a lessare separatamente le carote (4), le patate (5) e i piselli (6)(potete cuocerli anche a vapore) in acqua bollente e salata , stando attenti alla cottura, che deve lasciare le verdure croccanti, e non sfatte (ci vorranno circa dai 7 ai 10 minuti per le patate, e dai 5 ai 7 minuti per le carote, a seconda poi del taglio).

Insalata russa
A cottura ultimata, scolate le verdure e lasciatele raffreddare preferibilmente dentro ad un colino in modo che perdano tutta l'acqua di cottura e risultino asciutte (7). Nel frattempo rassodate le due uova, poi intiepiditele sotto  l'acqua fredda  corrente, sbucciatele e lasciatele raffreddare.  Tagliate i cetriolini sott'aceto a dadini molto piccoli (9).

Insalata russa
 Quando le verdure saranno tiepide, mettetele dentro ad una ciotola (10) unite i cetriolini (11) quindi condite con olio (poco), aceto (1-2 cucchiaini),

Insalata russa
sale e pepe (13). Successivamente quando si saranno raffreddate, unite la maionese (14) ed eventualmente, aggiustate di sale. A questo punto, potete scegliere se unire le uova sode tagliate a cubetti all'interno dell'insalata russa oppure, come abbiamo fatto noi, utilizzarle per decorare la pietanza. Ponete l'insalata russa in frigorifero per almeno un'ora ad insaporirsi e raffreddare.
Insalata russa
Se volete presentare l'insalata russa in modo elegante, potete versarla in un qualsiasi stampo  foderato con dell'alluminio e metterla in frigorifero per almeno un’ora.
Insalata russa
Trascorso il tempo indicato, potrete capovolgere lo stampo su di un piatto da portata (19), togliere l'alluminio (20) e  decorare l'insalata russa con le fettine di uova sode,  cetriolini sott'aceto (21) e con dell’altra maionese e ingredienti come, acciughe, capperi, olive, ecc...

■ Consiglio

Alcune regole per ottenere una buona insalata russa: - utilizzate una buona maionese, meglio se fatta in casa; - tagliate gli ingredienti in modo uniforme e regolare; - non aggiungete legumi crudi; - non aggiungete ingredienti che rilascino colore (come ad esempio la barbabietola); - non esagerate con l'aggiunta di ingredienti troppo saporiti o piccanti che sovrastino la delicatezza dell'insalata; - non aggiungete sott'aceti o legumi acquosi; - i sottaceti vanno aggiunti quando le verdure sono ancora tiepide, per armonizzare i sapori; - l’insalata russa deve risultare abbastanza asciutta, senza troppo eccesso di maionese, che deve servire unicamente per legare gli ingredienti.

■ Curiosita'

insalata__russa_guarnita_ric.jpg

E’ alquanto curioso il fatto che l’insalata russa vari di nome a seconda della Nazione in cui si consuma. In Russia questa insalata e' conosciuta come insalata Olivier, o alla francese, mentre in Germania è chiamata insalata all’italiana!