COME FARE LA PANNA COTTA





 Preparazione


pannacotta_1_ric.jpg


La prima cosa che dovete fare è mettere a mollo i fogli di colla di pesce in acqua fredda per 10 minuti e tagliare nel senso della lunghezza la bacca di vaniglia.
Mettete in un pentolino la panna, aggiungete la bacca di vaniglia incisa, lo zucchero al velo e scaldate a fuoco basso il tutto, ma senza far bollire; strizzate bene la colla di pesce e immergetela nella panna, quindi mescolate fin quando non si sia sciolta completamente.

pannacotta_2_ric.jpg



A questo punto, filtrate il composto per mezzo di un colino a maglie strette e preparate degli stampini individuali oppure uno stampo unico a cassetta; versateci dentro la panna cotta.

pannacotta_3_ric.jpg





Tenete la panna cotta in frigorifero per almeno 5 ore e, al momento di servirla, immergete lo stampo per qualche secondo in acqua bollente, poi sformatela sul piatto da portata: servite al naturale, con caramello, con cioccolato fuso o con la guarnizione che più vi aggrada.


■ Consiglio


pannacotta_lamponi_ric.jpgPer rendere la vostra panna cotta ancora più golosa vi suggeriamo di guarnirla con una delle varie salse di frutta, che si possono fare facilmente in casa, come ad esempio la salsa di fragole, di kiwi, di pere o, ancora meglio a detta di qualcuno, con del caramello.
Per i più libidinosi poi suggerisco una guarnizione di salsa di cioccolato con qualche spruzzetto di panna montata e contorno di fragole....impossibile resistergli!

Un ‘altro suggerimento, l'ultimo: per bagnare gli stampini della panna cotta potete usare, al posto dell'acqua, qualche liquore.
Il più indicato? Sembra sia il rhum!

■ Curiosità


pannacotta_caramello_ric.jpg



Secondo la più antica tradizione Piemontese, la panna cotta andrebbe fatta raffreddare in stampini foderati di zucchero caramellato per dare più sapore al dolce.